Ott
06
(0 votes, average 0 out of 5)
L'Ambiente Costruito0 out of 51 based on 0 voters.


Nello stato di Bolívar la famosa "Pietra del mezzo", formazione rocciosa nel bel mezzo del fiume Orinoco, tra le città di Ciudad Bolivar e Soledad. Alexander Von Humboldt chiamato "il Orinocómetro" perché il popolo della città, ha usato per tenere traccia del l'ascesa e la caduta del livello dell'acqua. La leggenda narra che sotto la pietra tra le gallerie che sono sparsi in tutta la città e farli vivere come un serpente a sette teste.

L'ultimo avvistamento del mostro era nel 1988, anno in cui una moltitudine di Bolivia, con luci e telecamere, è riuscito a fotografare a colori diversi night del presunto capo del serpente. Le immagini adornavano le prime pagine dei giornali locali che l'anno.


Nella metà del XX secolo, l'Università di East ha inviato una nave oceanografica per la ricerca sul fiume Orinoco, e il subacqueo che si tuffò per esplorare il fiume, intorno alla metà di pietra, chiese in un impeto dei nervi che vanno in fretta perché avevo visto un mostro.

Il risultato della spedizione, ha gettato la conclusione che di fronte alla pietra è una fossa enorme 160 metri di profondità, a forma di imbuto. È curioso che a quel punto hanno perso più imbarcazioni corso degli anni e che hanno riportato tanti colpi alla struttura della nave.

Questa storia è molto simile a quella raccontata nella mitologia greca. La storia del Hydra racconta la presenza di un animale, un serpente a sette teste, che vive e protegge ingressi subacquei agli inferi.

centrale in pietra

Hydra 1

All demo content is for demonstration purposes only. All images and content
Copyrights remain with the photographer and original authors of Orinoco Travel.